Arriva il corso professionale di aiuto pizzaioli per ciechi e ipovedenti

aiuto pizzaiolo non vedente

Arriva il corso professionale di aiuto pizzaioli per ciechi e ipovedenti

Al Faro di Susanna Agnelli il primo corso professionale per aiuto pizzaioli rivolto a giovani ciechi e ipovedenti. L’iniziativa, realizzata a Roma dalla Fondazione in collaborazione con il Centro Regionale Sant’Alessio Margherita di Savoia.

Al Faro di Susanna Agnelli il primo corso professionale per aiuto pizzaioli rivolto a giovani ciechi e ipovedenti. L’iniziativa, realizzata a Roma dalla Fondazione in collaborazione con il Centro Regionale Sant’Alessio Margherita di Savoia per i ciechi e Openjobmetis, rappresenta un modello innovativo di abilitazione rivolto a persone con disabilita’ visive, incentrato sull’utilizzo della formazione professionale nel settore della ristorazione come strumento in grado di promuovere l’autoefficacia delle persone. Il percorso formativo, della durata di 72 ore, si è concluso oggi al Faro con la consegna degli attestati agli allievi pizzaioli, giovani italiani e stranieri ciechi e ipovedenti. Le lezioni, iniziate lo scorso 11 gennaio, sono state guidate nei laboratori della Fondazione di Susanna Agnelli da un team formato dai docenti del Faro e dagli operatori del Sant’Alessio. Una parte del corso e’ stata dedicata a temi quali l’orientamento, i diritti e i doveri e la sicurezza negli ambienti di lavoro.

“Per questi giovani imparare a preparare una buona pizza in teglia o le tecniche di lievitazione dell’impasto non e’ solo un modo per avvicinarsi a uno dei mestieri piu’ richiesti dal mercato del lavoro, ma soprattutto un passo in piu’ verso la conquista della fiducia in se’ e quindi dell’autonomia personale – ha commentato il direttore generale del Faro Gianni Del Bufalo- Un obiettivo che ci accomuna tutti, indipendentemente dalla diverse capacita’ di percezione dei nostri occhi”. Amedeo Piva, presidente del Sant’Alessio, ha commentato cosi’ l’iniziativa: “Siamo soddisfatti per questo risultato perche’ vuol dire che siamo sulla strada giusta, il Centro Regionale continua a sperimentare metodologie innovative di intervento nella realizzazione dei suoi percorsi di abilitazione e riabilitazione per persone con disabilita’ visiva, anche attraverso lo strumento della formazione professionale. La sinergia con la Fondazione Il Faro si muove proprio in questa direzione: aiutare i giovani ciechi e ipovedenti a raggiungere una buona qualita’ della vita e la massima autonomia e indipendenza possibili”. Cosi’ in un comunicato la Fondazione Il Faro. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>