Brancaccio, che passione!

19437421_1194734940633190_2500748663153548923_n

Tra date da ricordare e compleanni da festeggiare, lo stakanovista e bravissimo direttore artistico Alessandro Longobardi regala al Teatro Brancaccio una stagione d’annata.

Omaggiando il passato – con Aggiungi un posto al tavola; accettando la sfida della sperimentazione e del doppio senso – con Spamalot e Che disastro di commedia; aprendo le porte del mondo del teatro ai bambini – con La Regina di ghiaccio, interpretata dall’intramontabile e bellissima Lorella Cuccarini; spiegando ai giovani che l’importante non è solo vincere, ma il modo in cui si raggiungono gli obiettivi ed il successo – con Sport tra epica..ed etica.

Il teatro si incipria ed è pronto per questi primi ottant’anni, portati con freschezza, orgoglio, classe e gioventù – non dovuta all’età, ma all’anima.

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA (12 Ottobre – 26 Novembre 2017):

Commedia musicale di Garinei e Giovannini, scritta con Jaja Fiastri, musiche di Armando Trovajoli.
Una produzione Alessandro Longobardi per Viola Produzioni – Teatro Brancaccio
Con Gianluca Guidi ed Enzo Garinei

A 43 anni dal suo debutto torna in scena Aggiungi un posto a tavola, la regina della commedia musicale italiana e ricorre anche un altro compleanno, 100 anni dalla nascita del maestro Armando Trovajoli – che ci ha lasciato recentemente.

La storia narra le avventure di Don Silvestro, parroco di un paesino di montagna, che un giorno riceve una telefonata inaspettata. E’ Dio in persona che lo incarica di costruire una nuova arca, per salvare non gli animali stavolta, ma sé stesso e gli abitanti del suo paese, dall’imminente secondo diluvio universale…

“Dovete sapere che Dorelli ha vinto il Nobel per la clonazione prima della pecora Dolly. Sarò identico a mio padre, l’unica variazione sarà che la tunica fucsia” – ha ironicamente commentato Gianluca Guidi.

LA REGINA DI GHIACCIO (20 Dicembre 2017 – 7 Gennaio 2018):

Una produzione Alessandro Longobardi per Viola Produzioni – Teatro Brancaccio
Lorella Cuccarini nel ruolo di Turandot
Musica di Davide Magnabosco, Paolo Barillari, Alex Procacci
Testi di Maurizio Colombi e Giulio Nannini
Scritto e diretto da Maurizio Colombi

Lorella Cuccarini interpreta il ruolo di una malefica e crudele regina vittima di un incantesimo, nel cui regno gli uomini indossano una maschera per non incrociare il suo sguardo e rimanere vittime della sua perfida bellezza.

Solo colui che sarà in grado di risolvere tre enigmi, potrà averla in sposa.

La Turandot è incompiuta a causa della prematura scomparsa di Puccini, quindi il finale dell’opera ha subito diverse declinazioni nel corso del tempo. Maurizio Colombi, uno dei più talentuosi registi di musical, l’ha voluto reinterpretare in una nuova chiave più fiabesca ed adatta a grandi e piccini.

“Siamo felicissimi di ricominciare. La grande sorpresa e conferma è che lo spettacolo non è stato apprezzato solo dai bambini, ma anche dagli adulti. E’ un vero family show” – ha detto la Cuccarini.

MEMORIA DE LOS SENTIDOS in concerto – VICENTE AMIGO (23 Ottobre 2017):

Con il suo ultimo album, Memoria de los sentidos, Vicente Amigo torna alle origini del flamenco tradizionale, raccogliendo i migliori artisti di questo genere, come Potito, El Pele, Miguel Poveda e Pedro El Granaino.

In questo ultimo disco Amigo tratta temi musicali, come il Requiem rivisitato in chiave flamenca, ed omaggia con un tributo il grande Paco de Lucia.

Un’occasione per avvicinarsi all’affascinante, suggestiva ed emozionante musica flamenca, una musica che prende un cuore malandato e lo fa tornare a battere.

QUELLO CHE NON HO – NERI MARCORE’ (31 Gennaio – 4 Febbraio 2018)

Canzoni di Fabrizio De Andrè
Dedicato a Pier Paolo Pasolini
Drammaturgia e regia Giorgio Gallione

Un affresco teatrale che, utilizzando la forma del teatro canzone, cerca di interrogarsi sulla nostra epoca, in precario equilibrio tra ansia del presente e speranza del futuro.

Ispirazione principale di questo percorso sono le canzoni di De Andrè, in particolare il concept album Le Nuvole e le visioni lucide e beffarde di Pier Paolo Pasolini.

Negli ultimi anni Neri Marcorè ha proposto più volte il teatro musicale, passando da Gaber ai Beatles, alternando tematiche sociali al surreale. Quello che non ho è un esempio di teatro canzone, sostenuto in scena da tre chitarristi cantanti dal talento virtuosistico.

Ecco alcune delle canzoni di De Andrè presenti nello spettacolo:

– Ottocento
– Don Raffaè
– Canzone per l’estate
– Dolcenera

MONTHY PHYTON’S SPAMALOT – ELIO (16-18 Febbraio 2018)

Regia di Claudio Insegno
Musiche di John Du Prez
Traduzione ed adattamento di Rocco Tanica
Produzione Teatro Nuovo di Milano

Il musical è tratto da Monthy Phyton ed il Sacro Graal, film cult del più grande gruppo comico di tutti i tempi. A raccogliere la sfida, per l’adattamento in italiano del musical, è stato chiamato Rocco Tanica, che non è solo un musicista, autore e personaggio televisivo, ma anche un appassionato conoscitore delle opere dei Monthy Phyton.

Elio nel ruolo di Re Artù, il suo ingresso nel cast completa il quadro e rende Spamalot un evento unico. Elio torna al musical – dopo il successo della famiglia Addams – ma questa volta si confronta con i testi di Rocco Tanica, suo collega di sempre, ma senza le Storie Tese.

Spamalot debuttò a Chicago nel 2004 ed ha vinto tre Tony Awards (con 14 candidature ricevute), tra cui Miglior Musical della stagione 2004-2005.

Vedere Elio vestire i panni di Re Artù in una parodia surreale, con i suoi cavalieri alla ricerca del Sacro Graal è una proposta troppo allettante per non catapultarsi a teatro!

Per fare una battuta alla Rocco Tanica: non si ride, ma ci si piega!

HAIRSPRAY – GIAMPIERO INGRASSIA (20 Febbraio – 4 Marzo 2018)

Dal musical Broadway Grasso è bello
Regia di Claudio Insegno
Musiche eseguite da un’orchestra dal vivo di 14 elementi

Hairspray, con oltre 2500 repliche a New York, è un musical istruttivo e coinvolgente, per tutte le età!

Portato nuovamente al successo dall’adattamento cinematografico con John Travolta, Hairspray è pronto a conquistare l’Italia supporto dalla band che eseguirà le musiche dal vivo.

Il musical ci porta a Baltimora, nei primi anni ’60 – nel bel mezzo del conflitto tra conservatori e progressisti. Attraverso la musica e la danza, i protagonisti di Hairspray riusciranno ad abbattere le barriere del pregiudizio ed a far accettare la diversità.

“Ennesima sfida, ennesima trasformazione – ha affermato Ingrassia – sono molto contento di questa occasione, di questo spettacolo che io amo molto. Le musiche sono bellissime! Interpreto il ruolo di Edna, della mamma, quindi non so come mi conceranno…vedremo! Uno spettacolo molto bello, ci tengo molto”.

CHE DISASTRO DI COMMEDIA – HENRY LEWIS

Di Henry Lewis, Jonathan Sayer, Henry Shields
Regia di Mark Bell
Musiche di Rob Facolner

Dopo Londra, Parigi ed altre città europee, Che disastro di commedia arriva finalmente a Roma.

Lo spettacolo racconta la storia di una compagnia teatrale amatoriale, che eredita una grossa somma di denaro e tenta così di produrre un grande spettacolo che ruota intorno ad un misterioso delitto commesso negli anni’20 nel West End.

Un susseguirsi di strafalcioni, errori, momenti imbarazzanti e disastri provocati dagli attori.

Cataclismi, scatti, botti, ma tranquilli il teatro non crolla, è soltanto un “disastro di commedia

“Succede ogni forma di disastro, ovviamente in chiave comica. Il pretesto è quello di mettere in scena un giallo, in maniera molto seria, ma di non riuscirci. Questi poveri attori si troveranno ad andare incontro ad un’infinità di incidenti – ha raccontato Gabriele Pignotta, uno dei protagonisti – Che disastro di commedia ha una capacità comica distruttiva. Si ride fino allo sfinimento”.

DUE – RAOUL BOVA E CHIARA FRANCINI (19-22 APRILE 2018):

con Raoul Bova e Chiara Francini
Di Luca Miniero ed Astutillo Smeriglia
Regia di Luca Miniero
Produzione Agidi ed Enfi Teatro

Una stanza vuota, un uomo, una donna. La calma è solo apparente, il momento è catartico: i Due stanno andando a convivere!

Il montaggio di un letto diventerà però fonte di crisi, Paola capirà di avere una visione della vita totalmente diversa da Marco ed emergeranno prepotentemente le differenze tra maschile e femminile.

Il palcoscenico si popolerà dunque di tutti quei personaggi che hanno condizionato, condizionano e condizioneranno le loro vite (amici, parenti, amanti, figli) ed i protagonisti dovranno fare i conti con queste presenze del futuro e del passato.

Perchè a volte non ci accorgiamo che in due siamo molti di più!

SPORT TRA EPICA..ED ETICA – GABRIELE GUIDI E MARCO MAZZOCCHI

Direzione artistica di Gabriele Guidi
Media partner: Rai Sport
Marco Mazzocchi incontra:
RINO GATTUSO – MARTIN CASTROGIOVANNI – ROBERTA VINCI – IVAN BASSO – MAURIZIA CACCIATORI – PAOLO DI CANIO – SIMONE MORO – GIACOMO GALANDA – VALENTINA VEZZALI – GIANCARLO FISICHELLA – CESARE PRANDELLI – DEBORAH COMPAGNONI – GIOVANNI SOLDINI

Sei date, ogni data una coppia di sportivi. Il primo incontro avverrà il 30 Ottobre 2017 con Rino Gattuso e Martin Castrogiovanni. Lo spettacolo tratta le vicende scabrose dello sport degli ultimi anni, che hanno allontanato il pubblico da un mondo una volta pieno di valori. Chi ne paga le conseguenze sono i giovani, che iniziano a praticare lo sport sperando di diventare professionisti. Gli incontri con queste icone non solo di sport, ma di fatica, speranza e devozione per ciò che si fa, saranno coordinati ripercorrendo le loro vite dal professionale e simpatico giornalista sportivo Marco Mazzocchi.

Iniziativa dell’organizzazione è che i protagonisti sportivi dell’incontro potranno scegliere un’organizzazione no profit alla quale devolvere il 30% dell’incasso..una ragione in più per andare a teatro!

“I campioni hanno aderito con meravigliosa disponibilità umana – ha raccontato Guidi – senza se e senza ma”.

“Non ho mai calcato palcoscenici – anche se ho ambizioni da musical, ma mi sa che è troppo tardi. Sarà una bella occasione per avvicinare le persone allo sport ed al teatro e per far interagire il pubblico con i campioni con mediazione minima” – ha concluso Mazzocchi.

 

Benedetta Morbelli e Simone Lucidi

 

Fonte foto: Facebook ufficiale Brancaccio – Ph. M. Fusco

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>