Il valore dei dischi in vinile

rolling_logo

Il prossimo RECORD STORE DAY 2016 che si celebrerà in tutto il mondo mi ha dato lo spunto per una riflessione sull’ importanza e sul valore dei dischi in vinile.

Questo di sicuro lo sanno Mick Jagger e Keith Richards che mai avrebbero immaginato che da un incontro quasi casuale su un treno nel 1960, sarebbe nata una delle più grandi band rock del mondo ancora in auge dopo mezzo secolo.

Tornando a quel famoso giorno dell’incontro tra i due, Keith notò che Mick portava sotto braccio alcuni vinili, tra cui uno di Chuck Berry e uno di Muddy Waters. Nei discorsi che fecero successivamente i due scoprirono di essere entrambi attratti dal rhythm & blues.

Infatti Mick e Keith formarono i Little Blue & The Blue Boys con Dick Taylor alla chitarra, Bob Beckwith e Allen Etherington. Alla fine del 1961, un certo Brian Jones che era andato a vedere la jazz band di Chris Barber, dove durante l’intervallo si esibiva il chitarrista Alexis Korner ebbe modo di congratularsi con lui dopo il concerto e restarono in contatto scambiandosi il telefono e lui lo invitò a partecipare ai suoi concerti successivi come spettatore. Nello stesso periodo Mick Jagger aveva iniziato a cantare saltuariamente nel gruppo di Korner insieme a Charlie Watts che suonava la batteria.
In pratica le serate fecero  nascere i futuri Rolling Stones per il fatto che anche Brian Jones partecipava alle jam session del gruppo di Korner, i Blues Incorporeted, suonando la chitarra e l’armonica.

Fu lui a mettere insieme il gruppo pubblicando un annuncio sul settimanale Jazz News alla ricerca di componenti per un gruppo R&B. L’anno dopo, nel 1962, i Rolling Stones fecero il loro primo concerto al Marquee Club sostituendo proprio la band di Korner impegnata in uno show radiofonico. Ottennero un ingaggio come gruppo fisso del sabato sera. Quando Dick Taylor lasciò il gruppo per continuare gli studi dopo il diploma, il suo posto venne preso da Bill Wyman che  diventò il bassista del gruppo.

All’inizio del 1963 la band era al completo e iniziarono la loro grande avventura nel mondo della musica affermandosi nello scenario R&B.

Era iniziato da poco il fenomeno Beatles e il 7 maggio dello stesso anno firmarono un contratto triennale con Dick Rowe della DECCA RECORDS, lo stesso discografico che l’anno prima aveva rifiutato i Beatles. Tre giorni dopo il gruppo registrò il primo 45 giri, Come On.

Il resto è leggenda… e pensare che tutto è nato per dei semplici vinili…meditate gente!

Giuseppe Bellobuono

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>