Il vostro capo vi spia mail e Facebook? “È un suo diritto”

internet

Il vostro capo vi spia mail aziendale e profilo Facebook?

Sappiate che è un suo diritto. La Polizia di Stato, tramite l’account ‘Una vita da social‘, ha reso note due sentenze che consentono al datore di lavoro di controllare posta elettronica e social network dei propri dipendenti. La prima sentenza, la n. 61496/08 della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo, stabilisce che “non è irragionevole che un datore di lavoro voglia verificare che i dipendenti portino a termine i propri incarichi durante l’orario di lavoro”.

La sentenza n. 10955/2015 della Corte di Cassazione ha invece dichiarato legittimo il licenziamento per giusta causa di un dipendente che in ufficio, per molto tempo, chattava su Facebook. “Ad incastrarlo è stato appunto il datore di lavoro”, ha spiegato la Polizia di Stato, “che, con un finto profilo, monitorava la presenza del dipendente sulla chat del social network.”

 

 

fonte adnkronos

 

 

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>