La classe operaia va al lunapark. Arriva nella Capitale il film che ha incantato Torino

mirafiori-lunapark

Sarà in programmazione all’Apollo 11 di Roma (via Nino Bixio, 80b) dal 3 al 6 dicembre, Mirafiori Lunapark, opera prima di Stefano Di Polito, piccolo caso nel panorama del cinema italiano, che ha incantato e sorpreso il pubblico di Torino e adesso sta riscuotendo un grande successo con il suo tour civico nelle città italiane. Apparso nelle sale torinesi il 27 agosto scorso ha ottenuto un così vasto successo di pubblico che è rimasto in programmazione per 7 settimane consecutive, raggiungendo la cifra record di oltre 8mila spettatori. Un caso per un film cosiddetto d’essai, di una piccola produzione e con una distribuzione limitatissima. Talmente limitata che si era pensato di fare uscire la pellicola solo a Torino, dove era stato girato il film e dove, per la tematica legata appunto alla perdita di punti di riferimento della classe operaia, ci si aspettava che potesse avere un buon riscontro (vedi qui il trailer https://www.youtube.com/watch?v=FyGwkc1SrYM). Mossa azzeccata, soprattutto perché il film è un piccolo gioiello di regia con attori di spessore che non hanno esitato a mettersi a disposizione del regista Stefano Di Polito. Segno della bontà del copione proposto e dello spessore umano dei personaggi che attori come Alessandro Haber, Antonio Catania, Giorgio Colangeli, Pietro Delle Piane, Mimmo Calopresti, hanno interpretato in maniera efficace e autentica (questi i commenti del pubblico

Il film è stato definito una “favola sociale” e a Roma ogni proiezione sarà accompagnata da un dibattito attorno a un tema collegato al film (lavoro, legalità, ambiente, immigrazione), a cui parteciperà il cast, lo stesso regista e esponenti dell’impegno civico nazionale, per parlare e approfondire di esperienze di resistenza sociale, simili a quella narrata da «Mirafiori Lunapark». Per questo si parla di Tour Civico. “Dopo 7 settimane di programmazione a Torino – dichiara il regista Stefano Di Polito – ho deciso di portare Mirafiori Lunapark in tutta Italia con questo tour civico. In ogni sala ho ospitato rappresentanti di associazioni, movimenti e forme di resistenza locale. L’ho fatto perché nel film racconto il bisogno di riprenderci il nostro avvenire, di rioccuparci di noi attraverso l’impegno sociale e poi, perchè, orgogliosamente, provengo dal mondo dell’associazionismo”.

Giovedì 3 dicembre alle ore 20:30 il dibattito con Maurizio Landini della Fiom, Francesca D’Innocenzo della Casa della Pace, Antonio Catania e Stefano Di Polito. A seguire, alle 21 proiezione del film. Venerdì 4 dicembre alle 20,30 il dibattito con il parlamentare Davide Mattiello, membro della Commissione Antimafia e Paolo Masini, vicepresidente Avviso Pubblico Enti locali contro la mafia che discuteranno con l’attore e produttore del film, Mimmo Calopresti. Sabato 5 dicembre si alterneranno due proiezioni del film, alle ore 19 e alle 21, intervallate dal dibattito alle ore 20:30 in cui si discuterà con gli attori del film Giorgio Colangeli e Pietro Delle Piane, lo scrittore e giornalista Marco Lillo (I Re di Roma), lo scrittore e ambientalista Raphael Rossi (C’è chi dice no), Sergio Apollonio del Comitato Malagrotta e Claudio Marciano, dell’azienda “rimunicipalizzata” Formia Rifiuti Zero. Infine, domenica 6 dicembre, altre due proiezioni, alle ore 16:30 e alle 18:30, inframezzate dal dibattito delle ore 18 con l’attore Alessandro Haber, Gabriella Guido di LasciateCIEntrare e Andrea Masala dell’Arci Roma. Ingresso 5 € con tessera associativa dell’Apollo 11 (per gli spettatori che non l’avessero, ci sarà la possibilità di sottoscrivere la tessera del 2015 al costo speciale di 1€).

Massimiliano Bianconcini

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>