Vinòforum, dieci giorni di food tasting

Vinoforum

Torna nella Capitale il salotto del gusto che abbina vino e cibo di qualità. Il prossimo 10 giugno si inaugura infatti Vinòforum – Lo spazio del Gusto, che per dieci giorni, sul Lungotevere Maresciallo Diaz, presenterà centinaia di cantine selezionate e percorsi enogastronomici che metteranno a “dura” prova (si fa per dire, anzi sarà un piacere) i palati più esigenti e raffinati. Un viaggio sensoriale nelle tradizioni e nell’innovazioni dell’alta cucina italiana, con la partecipazione di chef tra i più apprezzati in Italia e nel mondo, per aprire i propri orizzonti culturali e conoscere e apprezzare il vino nelle sue più delicate sfumature. Vinòforum è ormai un appuntamento tra i più seguiti nel settore enogastronomico. Essere giunti alla tredicesima edizione vuol dire che gli organizzatori hanno dato una continuità temporale importante, che si fa anche storia ed entra di diritto nel novero di quegli eventi che nel mese di giugno, ad apertura dell’Estate Tuscolana, segnano positivamente il calendario della Capitale. I numeri che emergono da questa nuova edizione la dicono lunga su quanta attesa e quanta partecipazione ci sia tra gli operatori del settore. E soprattutto quanta aspettativa, perché Vinòforum è anche una importante vetrina per farsi conoscer dal vasto pubblico. I numeri allora vanno dati per intero. In uno spazio di circa 10 mila metri, saranno presentate 500 cantine, con 2500 etichette in degustazione. Nel corso dei dieci giorni di iniziative 30 chef stellati italiani e internazionali presenteranno le loro creazioni gastronomiche in abbinamento con i vini.

Quest’anno sarà l’anno della pizza, gourmet o tradizionale, ma sempre di qualità, grazie a farine e lieviti selezionati, per cui sarà possibile incontrare anche 10 maestri pizzaioli che proporranno piatti e abbinamenti. Infine una Factory presenterà una serie di appuntamenti che serviranno per avvicinare il pubblico alla cultura gastronomica. Un modo per diffondere sempre di più l’attenzione alla qualità. Che non vuole dire prezzi alti, anzi nel caso Vinòforum esattamente il contrario: prezzi accessibili, perché con 4, 5 o 6 euro sarà possibile assaggiare le creazioni di chef stellati, gli stessi che spesso si vedono in televisione, che sembrerebbero inavvicinabili e che invece faranno assaggiare la loro cucina a prezzi da street food. Oltre alla possibilità di degustare i prodotti di aziende vitivinicole italiane ed internazionali, spiccano, tutte le sere, i momenti dedicati all’alta cucina con la sezione Cantine da Chef, che vedrà 10 chef stellati, provenienti dalle principali città europee, proporre percorsi gastronomici pensati per accompagnare le etichette presenti a Vinòforum. Un modo interessante di educare al gusto attraverso accostamenti cibo-vino, che possono cambiare il mondo di pensare e vivere la cucina.

Ma l’iniziativa più bella e che più ci piace è la Vinòforum Factory, che tra l’altro è la grande novità dell’edizione 2016. Quest’anno insomma ci sarà uno spazio in più, molto speciale, situato nel cuore della kermesse e studiato per approfondire il mondo del vino e diffondere la consapevolezza del bere. In questo spazio si terranno gli “speed tasting”, gratuiti ma su prenotazione da effettuare sul posto. Saranno degustazioni veloci e dettagliate su specifici argomenti con un sommelier professionista che aiuterà a comprendere l’acidità di un vino, per esempio. La tannicità. O la sapidità. Il bouquet. Gli aromi. Il retrogusto. La persistenza. Tutti elementi centrali nella comprensione di un’etichetta e che sono decisivi anche nella scelta di un abbinamento con il cibo. Non per niente un’altra tipologia di incontri sarà dedicata ai wine&food lover e prevede degustazioni guidate e focus su particolari vini, come quelli eroici, quelli delle isole, del fuoco e della luce, gli champagne, il biologico. Infine uno spazio a parte sarà riservato agli under 28, una generazione che per modi di vita e di esperienze, ancora non si è confrontata con l’universo enoico e che per questo può essere condotta a scoprire la piacevolezza dei vini, degustandoli duranti i pasti o anche fuori dai consueti orari, per esempio prima di cena, o in un dopocena, o ancora in un dopo teatro. Ricordandosi sempre che il miglior modo di bere è con moderazione e con consapevolezza.

Vinòforum | Lungotevere Maresciallo Diaz, Roma | 10-19 giugno, dalle ore 19 alle 24 (fino alle 01:00 venerdì e sabato). Biglietto di ingresso € 16 comprensivo di calice e carnet da 10 degustazioni di vino. Cene a partire da € 38 con posti limitati e prenotazione obbligatoria su www.vinoforum.it

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>