Le statistiche parlano: l’amore da sposati dura cinque anni

matrimonio-finito-in-rissa

Quello da non sposati anche meno. Sono dati tratti da una ricerca dell’Istituto di statistica francese. Il periodo più difficile per mariti e mogli arriva dopo i quattro anni di unione. In Italia le dinamiche sono diverse

Secondo lo scrittore e pubblicitario francese Frédéric Beigbeder l’amore durava solo tre anni. Per le coppie sposate, a quanto pare, un po’ di più: cinque anni. Lo ha decisol’Institut national de la statistique e des études économiques, dopo aver fatto una lunga ricerca nei casi di divorzio nel 2014.

I dati sono chiari. La durata media di un matrimonio francese è di 15 anni, e il rischio di divorzio diventa altissimo al quinto anno. In generale, è il periodo che va dai quattro ai sei anni di matrimonio quello più pericoloso, cioè dove si registrano i numeri più alti. E funziona così dagli anni ’70: non si può nemmeno parlare di novità.

In Italia, secondo i dati Istat relativi al 2014, ci si separa invece dopo 16 anni di matrimonio. Ma, come in Francia, i matrimoni più recenti durano sempre di meno. Oltralpe, spesso, si limitano a cinque anni e molti, addirittura, non superano nemmeno l’anno. In ogni caso, in Francia i matrimoni che resistono sono poco più della metà. Il 44% delle coppie francesi divorzia, ma almeno un quarto di questi finisce per creare nuovi matrimoni. Sono recidivi.

Schermata 2016 06 04 A 14

Gli italiani, invece, mostrano sempre una più scarsa propensione al matrimonio. Ci si sposa meno, sia al Nord che al Sud. Nel 2011 hanno convolato a nozze 205mila coppie. Nel 2012 erano 207mila, ma poi il crollo: 194mila nel 2013 e 189mila nel 2014. Non solo: ci si sposa sempre più tardi. In media gli uomini che vanno all’altare (o al tavolo del sindaco) hanno 34 anni, le donne 31. Se è vero che, come dicono i francesi, l’amore da sposati dura cinque anni, ci saranno molti scapoloni 39enni e tante donne libere a 36 anni. Sperando che, in realtà, le cose vadano bene per tutti.

 

di LinkPop

fonte linkiesta.it

 

 

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>