Licenziato perché ha un tumore: volto tv in lacrime

Il mondo della TV spesso può essere  davvero molto spietato. E ora- pensate-  un conduttore   ha il  cuore straziato in seguito al verdetto giunto dalla Rete. Quale? E’ stato licenziato per motivi di salute… E intanto lui racconta che gli manca davvero molto poco da vivere… Solo sei mesi!

Uno storico conduttore TV licenziato per via di un cancro, ma come è possibile? Di chi si tratta? Il suo racconto, decisamente doloroso, che ha sconvolto l’opinione pubblica. E sono anche lacrime amare…

Conduttore TV licenziato a causa di un tumore
TV YouBee

A quanto pare il mondo della TV presto vivrà un lutto assai doloroso, dal momento che  un conduttore ha scoperto tramite un referto medico, bello dettagliato,  di possedere ancora poco tempo per vivere, ma la decisione nel frattempo è giunta dalla Rete che pensato di dargli pure un bel servito con tanto di licenziamento anticipato… Ma di chi stiamo parlando? Chi è costui? Per quale motivo deve  vivere tutto questo?

Il conduttore inglese Jonnie Irwin è tornato a parlare della sua malattia,  che altro non è-  e purtroppo per lui e per i suoi cari- un tumore terminale che – sembra – non gli lasci scampo. Raggiunto dai microfoni di The Sun, ha raccontato il suo immenso e vivo  dolore di non poter vedere i suoi adorati figli crescere quando lui non ci sarà più. E, in particolare, ha rivelato- e ciò ha lasciato tutti quanti sconvolti-  di essere stato licenziato dai produttori di A Place In The Sun, il programma di Channel 4 che da ormai da ben  18 anni lo vedeva alla conduzione. “Ho il cuore spezzato” ha confessato deluso e profondamente amareggiato l’uomo a riguardo.

In poche parole Jonnie Irwin ha rivelato di essere stato licenziato in tronco da A Place In The Sun:  difatti, riferito a The Sun, i produttori lo avrebbero pagato ma non gli avrebbero rinnovato il contratto. La decisione, che- a sua detta- “gli ha spezzato il cuore”, sarebbe stata presa dopo il suo annuncio della diagnosi di tumore polmonare. E ciò ha procurato un sentimento di rabbia nel cuore dei telespettatori!

La sua lotta contro il cancro

Tuttavia c’è anche da dire che ben più importante della sua carriera- come è giusto che sia-  è  la sua lotta contro la malattia, che appare ormai profondamente e inevitabilmente segnata. Come aveva svelato nell’intervista-rivelazione a Hello!, il tempo che ha disposizione su questa terra è davvero molto ma molto poco. Queste erano state le sue parole a riguardo:  “Non so quanto mi resta da vivere, ma cerco di rimanere positivo e il mio atteggiamento è che sto vivendo con il cancro, non che sto morendo per causa sua”. Nonostante le chiare e numerose difficoltà, il suo messaggio trasmette tanta positività a tutti coloro che stanno affrontando una situazione simile alla sua, non per nulla l’uomo ha anche dichiarato: “Voglio fare capire loro che si può vivere una vita positiva, anche se si sta morendo”.

Conduttore TV licenziato a causa di un tumore
Jonnie Irwin YouBee

E poco dopo ha anche voluto aggiungere: “Alcuni che si trovano nella mia situazione fanno una lista dei desideri, ma io voglio solo che facciamo il più possibile come famiglia“. Ed è- infatti- ad essa che va di continuo il suo pensiero. Inoltre ha messo in netta luce tutta la sua ingente  disperazione  che prova al  solo pensiero, che è per la verità molto presente-  di dire per sempre addio alla moglie e, in particolare, ai figli Rex, Cormac e Rafa. “Sono troppo giovani e se muoio quest’anno non c’è alcuna possibilità che abbiano dei ricordi. E probabilmente qualcun altro li crescerà. Ho fatto il lavoro duro con loro e qualcun altro avrà la parte più facile”, ha dichiarato l’uomo con il cuore frantumato in mille pezzi.

Il popolare conduttore inglese,  che oggi ha 49 anni ed è  padre di tre figli, ha rivelato di aver ricevuto la diagnosi di un tumore ai polmoni, poi diffusosi al cervello, nel 2020.  E ora come ora  gli rimarrebbero da vivere, circa 6 mesi di vita, come aveva confessato nel corso della sua prima intervista- confessione che aveva sconvolto i suoi fan che dovranno necessariamente a breve fare a meno di lui.