Facebook diventa edicola con ‘Instant Articles’

Facebook diventa edicola con ‘Instant Articles’

La società di Zuckerberg ha annunciato che il 12 aprile lancerà il suo servizio di informazione. Instant Articles sarà aperto a tutti gli editori e permetterà di leggere le notizie direttamente all’interno del social network.

Si chiama Instant Articles, è il servizio che consente di leggere gli articoli direttamente all’interno del social e attualmente ha una disponibilità limitata. Facebook ha però annunciato che dal prossimo 12 aprile il servizio sarà disponibile per tutti gli editori, di qualsiasi dimensione e nazionalità, e si appresta a diventare l’edicola più grande del mondo, potendo contare sul miliardo e mezzo di potenziali lettori. La data del lancio coincide con la conferenza annuale per gli sviluppatori, e questo evento segnerà una rivoluzione sia per la società di Menlo Park che per i social network in generale. Un nuovo modo di fare informazione e che permetterà a Facebook di essere sempre più presente nelle vite dei propri utenti, offrendo loro, oltre a contenuti sociali e di intrattenimento, anche l’informazione stessa.

Il programma è stato lanciato nel maggio scorso, ma fino ad ora è stato esteso solamente a qualche centinaio di editori nel mondo. A partire dal prossimo aprile, invece, sarà disponibile a tutti. Instant Articles si basa sulla celerità per non perdere lettori: le news vengono aperte circa 10 volte più velocemente e direttamente all’interno del social network, in questo modo non si rischia che l’utente rinunci alla lettura spazientito dal lungo tempo di caricamento di una pagina sullo smartphone. Verrà introdotto anche un algoritmo in grado di selezionare i contenuti per poi spostarli sulla pagina dell’utente. Inoltre sarà capace di scegliere e proporre all’utente solamente quelle notizie che corrispondono al profilo che l’algoritmo stesso si è fatto sul suo conto, o quelle che coincidono col suo status di quel momento. Ciò significa che ognuno leggerà un proprio giornale, composto secondo quello che Facebook riterrà essere il gusto e le idee dell’utente. Le news saranno, inoltre, multimediali ed interattive: gli articoli potranno essere correlati da video, gallerie di foto, immagini, didascalie audio e mappe che si potranno scorrere tranquillamente dal proprio smartphone.

All’interno delle notizie ci sarà, ovviamente, la pubblicità. I costi però saranno molto vantaggiosi: la compagnia, infatti, non pretenderà nessuna percentuale sui guadagni derivanti dagli annunci pubblicitari che gli editori introdurranno direttamente all’interno dei loro articoli. Nel caso in cui, invece, gli editori scegliessero di affidare la gestione della pubblicità direttamente al social network, esso tratterrebbe per sé il 30% dei ricavi. Per Facebook non mancherà comunque il ritorno economico, ospitare un vasto numero di contenuti porterà gli utenti a trascorrere più tempo all’interno della piattaforma, rendendola ancora più allettante per gli inserzionisti.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>