L’ultimo swing di Niky Marcelli

Candida Grillo, Giorgio Biavati, un delitto, un campo da golf, interessi e una mazza: questi e tanti altri elementi ricercati nel giallo scritto da Niky Marcelli in L’ultimo swing.

Una storia ben scritta, dei personaggi costruiti ad hoc: due giornalisti, forse rivali un tempo, ritorneranno fianco a fianco per capire e scoprire il mistero che si cela dietro la morte di Emiliano Vannelli, personaggio di spicco del Messaggero e del campo da golf in cui, si consumerà, un delitto.

Paesaggi dettagliati, caratteristiche intrecciate con personaggi e storie ricercate, un romanzo non da poco, anzi, uno di quei libri che… non puoi non leggere!

Trama, personaggi e stile meritano 5 stelle su 5.

Intervistato per l’occasione, ecco cosa racconta Niky Marcelli:

Come nasce L’ultimo swing?

Avevo voglia di uccidere un giornalista… Ovviamente sto scherzando, anche se taluni colleghi meriterebbero la pena capitale per tutta una serie di motivi che sarebbe fin troppo lungo elencare. Il libro, comunque, si apre con il cadavere del capo redattore della redazione reatina de “Il Messaggero” che va alla deriva nel laghetto del campo da golf di cui era presidente. E proprio dal golf, per certi versi, nasce “L’Ultimo Swing”. Alcuni anni fa, infatti, mi sono avvicinato a questo sport, tramite un collega socio di un – allora – piccolo circolo alle pendici del monte Terminillo. Quello descritto in queste pagine con il nome di “Golf Club Tavola d’Argento”. Era, e in parte è ancora, un circolo per amanti del bel gioco, lontano anni luce dai club snob che in Italia vanno per la maggiore, popolati da una fauna che, più che preoccuparsi di tirare la palla in buca, se la tira e basta. Un club bucolico, quindi, in una città medievale meravigliosa, quale è Rieti, che amo molto. L’ho ritenuto il teatro ideale per ambientarvi un giallo

 

Hai un personaggio preferito?

E’ senz’altro Candida, una ragazza dall’aspetto delicato e raffinato, ma dentro “tosta” come le pareti Terminillo.

 

Leggi il mio libro perché…

ULTIMO SWING COVERPerché “tengo famiglia”, ovviamente! E vogliamo parlare del frissòn al mio ego ogni volta che vendo una copia? Ma a parte questo, leggilo perché è divertente – dicono anche ben scritto – non costa moltissimo e in un centinaio di pagine ti sarai “tolto il dente”. Oltretutto io faccio letteratura d’evasione: gialli, avventure, commedie…. Non c’è pericolo di annoiarsi. Leggilo se ami i gialli, leggilo se ami il gioco del golf, le storie d’amore (c’è anche quella) e l’ironia un po’ british. E leggilo – anche e soprattutto – se vuoi rilassarti, in vacanza.

Progetti futuri?

Dopo “L’Ultimo Swing”, nei mesi scorsi, sempre per Teke Editore, è uscita “La Contessa Rossa”, un romanzo d’avventura con protagoniste sempre due ragazze (i personaggi femminili mi vengono bene!) che mi sono talmente piaciute da decidere di farne almeno una quadrilogia. Al momento sto scrivendo il secondo capitolo e spero vivamente di terminarlo entro l’estate. Dopodiché, a settembre, mi aspettano una serie piuttosto impegnativa di presentazioni sia de “La Contessa Rossa” in giro per l’Italia che de “L’Ultimo Swing” nei circoli del golf.

 

 

 

L’ultimo swing di Niky Marcelli, 5 stelle su 5, 128 pagine, prezzo di copertina 12 euro, al seguente link: http://www.nikymarcelli.com/

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>