Quanto costava mangiare un hamburger a Milano negli anni 80: scovato un vecchio scontrino

Molte persone durante la settimana tendono a seguire una corretta alimentazione sia per questioni di salute che di estetica. Del resto è ben risaputo che per ammirare una perfetta immagine di sé allo specchio bisogna fare dei sacrifici. Tuttavia nel weekend si fa uno strappo alla regola.

Gli italiani amano soprattutto gustare una bella pizza, ma una buona parte opta per un sostanzioso hamburger e contorni di vario tipo. Nonostante i prezzi siano aumentati nell’ultimo periodo, gli amanti dei piaceri della tavola non ci badano. Negli anni 80 non era così e a confermarlo è stato un vecchio scontrino di un locale milanese. Da non credere!

Hamburger, prezzo di prima - Youbee.it
Hamburger – Youbee.it

L’hamburger è un panino farcito, nonché uno dei piatti più famosi da fast food del mondo. Oltre la carne si utilizzano degli ingredienti con lo scopo di insaporirla: formaggio, insalata, pomodoro, peperoncino, salse (ketchup, senape e maionese). Inoltre con erbe aromatiche (prezzemolo, basilico, menta rosmarino, salvia) o con cipolla tritata si può dare un sapore in più alla carne. Ovviamente sta nella scelta del consumatore abbinare questi ingredienti.

Molti sostengono che l’hamburger abbia la sua origine in Germania dove tra due fette di pan brioche veniva racchiusa una polpetta di carne macinata. Altri parlano degli USA, precisamente della zona di Hamburg dove venivano serviti dei panini con carne di manzo. A prescindere da tutto l’hamburger è diventato uno dei pasti principali. Come se non bastasse con l’azienda McDonald’s e Burger King ha ottenuto un successo mondiale. Con il passare del tempo si può affermare che i prezzi siano aumentati a dismisura. A confermare quanto scritto ci ha pensato uno scontrino.

Una cifra tale da lasciare a bocca aperta

Non ci crederete, ma negli anni 80 un panino costava 1.700 lire del vecchio conio, vale a dire meno di due euro. Probabilmente nel corso del tempo le cose sono cambiate da un punto di vista economico e, per fronteggiare  determinare spese, il prezzo è variato. Attualmente la differenza di ieri con oggi è evidente.

A prescindere da tutto le persone non hanno intenzione di rinunciarci, dunque sarebbero disposte a pagare anche più del dovuto pur di soddisfare le papille gustative.

Un pasto completo a poco prezzo

Nello scontrino si può notare anche il prezzo di una Coca cola, 2.000 lire, che equivale a circa 1 euro. Di conseguenza il prezzo del pasto, 3.700 lire, era davvero basso e super conveniente.

Prezzo inimmaginabile - Youbee.it
Vecchio scontrino – Youbee.it

È impensabile che anni fa un pasto così ricercato dalla massa potesse costare poco, eppure è così. Per chi è ancora incredulo basta chiedere a parenti e amici nati e vissuti in quegli anni.